Trapianto di organi e tessuti. Trapianto di organi in Russia

salute

Il problema della carenza di organi per il trapiantoè essenziale per tutta l'umanità nel suo complesso. Circa 18 persone muoiono ogni giorno a causa della mancanza di donatori di organi e tessuti molli, senza attendere il loro turno. I trapianti di organi nel mondo moderno sono per lo più fatti da persone decedute che, durante la loro vita, hanno firmato documenti rilevanti sul loro consenso a donare dopo la morte.

Cos'è il trapianto?

trapianto di organi

Il trapianto di organi è un'eccezioneorgani o tessuti molli del donatore e trasferirli al destinatario. La direzione principale del trapianto è il trapianto di organi vitali, cioè quegli organi senza i quali l'esistenza è impossibile. Questi organi sono il cuore, i reni, i polmoni. Mentre altri organi, come il pancreas, possono sostituire la terapia sostitutiva. Ad oggi, una grande speranza per l'estensione della vita umana è il trapianto di organi. Il trapianto è già stato praticato con successo. Questo è un trapianto di cuore, reni, fegato, tiroide, cornea, milza, polmoni, vasi, pelle, cartilagine e ossa per creare una struttura con l'obiettivo che nel futuro si formeranno nuovi tessuti. Per la prima volta, un'operazione nel trapianto di rene per eliminare l'insufficienza renale acuta del paziente fu effettuata nel 1954, il donatore era un gemello identico. Il trapianto di organi in Russia è stato condotto per la prima volta dall'accademico Petrovsky BV nel 1965.

Quali sono i tipi di trapianto?

Istituto di Transplantologia

C'è un numero enorme dimalati terminali che hanno bisogno di trapiantare organi interni e tessuti molli, poiché i metodi tradizionali di trattamento di fegato, reni, polmoni e cuore danno solo un sollievo temporaneo, ma non cambiano le condizioni del paziente alla radice. Il trapianto di organi esiste in quattro tipi. Il primo di essi - l'allotrapianto - si verifica quando il donatore e il ricevente appartengono alla stessa specie e il secondo tipo include lo xenotrapianto: entrambi i soggetti appartengono a specie diverse. Nel caso in cui il trapianto di tessuti o organi venga eseguito in gemelli o animali identici cresciuti come conseguenza di un allevamento di sangue, l'operazione è chiamata isotrapianto. Nei primi due casi, il ricevente può incontrare il rigetto del tessuto, che è dovuto alla difesa immunitaria del corpo contro le cellule estranee. E in individui correlati, i tessuti di solito migliorano. Il quarto tipo include l'autotrapianto - il trapianto di tessuti e organi all'interno di un organismo.

testimonianza

trapianto di organi

Come dimostra la pratica, il successo delle operazioni sono in gran parte dovute alla diagnosi tempestiva e alla determinazione accurata della presenza di controindicazioni, nonché alla tempistica del trapianto di organi. Il trapianto deve essere previsto tenendo conto delle condizioni del paziente sia prima che dopo l'intervento chirurgico. L'indicazione principale per l'operazione è la presenza di difetti, malattie e patologie incurabili che non possono essere trattati con metodi terapeutici e chirurgici, così come i pazienti che mettono in pericolo la vita. Quando si esegue il trapianto nei bambini, l'aspetto più importante è determinare il momento ottimale per l'operazione. Come testimoniano gli specialisti di una tale istituzione come l'Istituto di Transplantologia, il rinvio di un'operazione non dovrebbe essere effettuato per un periodo irragionevolmente lungo, poiché un ritardo nello sviluppo di un organismo giovane può diventare irreversibile. Il trapianto è indicato in caso di una previsione di vita positiva dopo l'operazione, a seconda della forma della patologia.

Trapianto di organi e tessuti

trapianto di organi e tessuti

Nel trapianto, il più diffusoricevuto autotrapianto, in quanto esclude l'incompatibilità e il rifiuto del tessuto. Molto spesso vengono trapiantati pelle, grasso e tessuto muscolare, cartilagine, frammenti ossei, nervi, pericardio. Il trapianto di vene e vasi è molto diffuso. Ciò è diventato possibile grazie allo sviluppo di moderni microchirurgia e attrezzature per questi scopi. Un importante risultato del trapianto è il trapianto di dita dal piede alla mano. L'autotrapianto include anche la trasfusione del proprio sangue con una grande perdita di sangue durante interventi chirurgici. Quando l'allotrapianto è il più spesso trapiantato midollo osseo, vasi sanguigni, tessuto osseo. Questo gruppo include trasfusione di sangue dai parenti. Il trapianto del cervello viene raramente eseguito, poiché questa operazione deve affrontare grandi difficoltà, tuttavia negli animali viene praticato con successo il trapianto di singoli segmenti. Il trapianto di pancreas può fermare lo sviluppo di una malattia così grave come il diabete. Negli ultimi anni, 7-8 operazioni su 10 eseguite hanno avuto successo. In questo caso, non completamente l'intero organo viene trapiantato, ma solo una parte di esso è costituita dalle cellule delle isole che producono insulina.

Legge sul trapianto di organi nella Federazione Russa

Sul territorio del nostro paese, l'industriaIl trapianto è regolato dalla legge della Federazione Russa del 22.12.92 "sul trapianto di organi e (o) tessuti di una persona". In Russia, il più delle volte trapianto di rene, meno spesso il cuore, il fegato. La legge sul trapianto di organi considera questo aspetto come un modo per preservare la vita e la salute di un cittadino. Allo stesso tempo, la legislazione considera prioritaria la conservazione della vita del donatore in relazione alla salute del ricevente. Secondo la legge federale sul trapianto di organi, gli oggetti possono essere midollo osseo, cuore, polmone, rene, fegato e altri organi interni e tessuti. La rimozione degli organi può essere eseguita sia con una persona vivente che con una persona deceduta. Il trapianto di organi viene effettuato solo con il consenso scritto del destinatario. I donatori possono essere solo persone capaci che hanno subito una visita medica. Il trapianto di organi in Russia è gratuito, in quanto la vendita di organi è proibita dalla legge.

Donatori per il trapianto

 legge sul trapianto di organi

Secondo l'Institute of Transplantology, ciascunouna persona può diventare un donatore per il trapianto di organi. Per le persone di età inferiore ai diciotto anni, è necessario il consenso dei genitori per l'operazione. Quando si firma il consenso alla donazione di organi dopo la morte, viene effettuata la diagnosi e l'esame medico, che consente di determinare quali organi possono essere trapiantati. I portatori di HIV, diabete mellito, cancro, malattie renali, malattie cardiache e altre gravi patologie sono esclusi dalla lista dei donatori per il trapianto di organi e tessuti. Il trapianto correlato viene di solito eseguito per organi appaiati - reni, polmoni, nonché organi spaiati - fegato, intestino, pancreas.

Controindicazioni al trapianto

Il trapianto di organi ha un numero dicontroindicazioni dovute alla presenza di malattie che possono peggiorare a seguito dell'operazione e costituiscono una minaccia per la vita del paziente, inclusa la morte. Tutte le controindicazioni sono divise in due gruppi: assoluto e relativo. Gli assoluti sono:

  • malattie infettive in altri organi allo stesso livello di quelle che intendono sostituire, compresa la presenza di tubercolosi, AIDS;
  • violazione del funzionamento degli organi vitali, danni al sistema nervoso centrale;
  • tumori cancerosi;
  • la presenza di malformazioni e difetti alla nascita, incompatibili con la vita.

Tuttavia, nel periodo di preparazione per l'operazione a causa del trattamento e dell'eliminazione dei sintomi, molte controindicazioni assolute diventano relative.

Trapianto di rene

Particolare importanza nella medicina ètrapianto di rene. Poiché questo è un organo associato, quando viene rimosso dal donatore, non ci sono disturbi nel funzionamento dell'organismo che minacciano la sua vita. A causa delle peculiarità dell'erogazione di sangue, il rene trapiantato è ben consolidato nei riceventi. Per la prima volta, gli esperimenti sul trapianto di rene furono condotti su animali nel 1902 dal ricercatore E. Ulman. Al trapianto, il ricevente, anche in assenza di procedure di supporto per prevenire il rigetto dell'organo alieno, ha vissuto per poco più di sei mesi. Inizialmente, il rene è stato trapiantato sulla coscia, ma in seguito con lo sviluppo della chirurgia, sono iniziate le operazioni di trapianto nella regione pelvica, questa tecnica è stata praticata fino ad oggi. Il primo trapianto di rene è stato effettuato nel 1954 tra gemelli identici. Poi, nel 1959, un esperimento di trapianto di rene fu eseguito sui gemelli dei conigli, usando una tecnica per resistere al rigetto del trapianto, e si dimostrò efficace nella pratica. Sono stati scoperti nuovi agenti che possono bloccare i meccanismi naturali del corpo, compresa la scoperta dell'azatioprina, che sopprime la difesa immunitaria del corpo. Da quel momento, gli immunosoppressori sono diventati ampiamente usati nel trapianto.

Conservazione degli organi

trapianto di organi

Qualsiasi organo vitale che è destinatoper il trapianto, senza afflusso di sangue e ossigeno è soggetto a cambiamenti irreversibili, dopo di che è considerato inadatto per il trapianto. Per tutti gli organi questo periodo viene calcolato in diversi modi: per il tempo cardiaco viene misurato in minuti, per il rene - diverse ore. Pertanto, il compito principale del trapianto è la conservazione degli organi e il mantenimento della loro capacità lavorativa fino al trapianto in un altro organismo. Per risolvere questo problema viene utilizzato l'inscatolamento, che consiste nel fornire ossigeno e raffreddamento al corpo. Il rene in questo modo può essere conservato per diversi giorni. La conservazione dell'organo consente di aumentare il tempo per il suo studio e la selezione dei destinatari.

Ciascuno degli organi dopo averlo ricevuto è obbligatoriosono sottoposti a conservazione, per questo è posto in un contenitore con ghiaccio sterile, seguito da conservazione con una soluzione speciale ad una temperatura di oltre 40 gradi Celsius. Più spesso per questi scopi, viene utilizzata una soluzione denominata Custodiol. La perfusione è considerata completa, se dalla bocca delle vene trapiantate appare una soluzione conservante pura senza impurità del sangue. Dopodiché, l'organo viene posto in una soluzione conservante, dove rimane fino al completamento dell'operazione.

Rifiuto dell'innesto

trapianto di organi in Russia

Quando il trapianto viene trapiantato nel corpo del riceventediventa l'oggetto della risposta immunologica dell'organismo. Come risultato della reazione protettiva del sistema immunitario del ricevente, un numero di processi avviene a livello cellulare, il che porta al rigetto dell'organo trapiantato. Questi processi sono spiegati dallo sviluppo di anticorpi specifici del donatore, così come da antigeni del sistema immunitario del ricevente. Esistono due tipi di rifiuto: umorale e super veloce. Nelle forme acute, si sviluppano entrambi i meccanismi di rigetto.

Riabilitazione e trattamento immunosoppressivo

Per prevenire questo effetto collateraleprescrivere un trattamento immunosoppressivo a seconda del tipo di intervento eseguito, del gruppo sanguigno, del grado di compatibilità del donatore e del ricevente e delle condizioni del paziente. Il più piccolo rifiuto si osserva nel trapianto relativo di organi e tessuti, poiché in questo caso, di regola, 3-4 antigeni da 6 coincidono. Pertanto, è necessaria una dose inferiore di farmaci immunosoppressori. Il miglior tasso di sopravvivenza è dimostrato dal trapianto di fegato. La pratica dimostra che l'organo dimostra più di dieci anni di sopravvivenza dopo l'intervento chirurgico nel 70% dei pazienti. Con l'interazione a lungo termine tra il ricevente e il trapianto, si verifica il microchimerismo, che consente di ridurre gradualmente la dose di immunosoppressori fino al completo rifiuto nel tempo.