Medicina antica dell'Egitto, Cina, India. Storia della medicina

salute

Le malattie esistono tanto quantol'umanità, e quindi, in ogni momento le persone avevano bisogno dell'aiuto di uno specialista esperto. La medicina antica si sviluppò gradualmente e fece molta strada, piena di grossi errori e di timidi campioni, a volte basati solo sulla religione. Solo alcune delle masse di persone antiche sono state in grado di strappare la loro coscienza dalle grinfie dell'ignoranza e di offrire all'umanità grandi scoperte nel campo della guarigione, descritte nei trattati, nelle enciclopedie, nei papiri.

Medicina dell'antico Egitto

L'antica medicina egizia divenne la culla della conoscenzaper i dottori dell'Antica Roma, dell'Africa e del Medio Oriente, ma le sue origini portano alla Mesopotamia, che già nel 4000 aC aveva i suoi stessi praticanti. La medicina antica in Egitto combinava le credenze religiose e le osservazioni del corpo umano. Il primo medico e fondatore è Imgotepa (2630-2611 aC), anche se gli egittologi hanno dimostrato solo recentemente la realtà della sua esistenza: per molti secoli è stato considerato un dio immaginario. Quest'uomo era il genio del suo tempo, come Leonardo da Vinci nel Medioevo. Conoscenza di base della struttura dell'uomo Egiziani ricevuti grazie all'imbalsamazione dei morti - anche allora sapevano che il cuore e il cervello sono gli organi più importanti.

medicina antica

Tutte le malattie dell'antica medicina egiziana erano divisein due campi: il naturale e demoniaco (soprannaturale). La prima categoria comprende malattie associate con le sue ferite, cattiva alimentazione e l'acqua di scarsa qualità, parassiti intestinali, o condizioni meteorologiche avverse. Una grande attenzione è stata dedicata all'igiene del corpo secondo la legge, ogni persona doveva passare ogni tre mesi durante il lavaggio del sistema digestivo (clisteri, emetici e lassativi).

Le ragioni soprannaturali eranoossessioni con gli spiriti maligni, i demoni e l'intervento degli dei: l'esorcismo tra gli strati inferiori della popolazione era molto richiesto ed esisteva grazie ai sacerdoti. Inoltre, sono state usate varie ricette con erbe amare - si è pensato che allontani gli spiriti. Tutte le antiche ricette nell'arsenale dei medici erano circa 700, e quasi tutte erano di origine naturale:

- ortaggi: cipolle, datteri e uva, melograno, papavero, loto;

- minerale: zolfo, argilla, piombo, salnitro e antimonio;

- parti di animali: code, orecchie, ossa e tendini grattugiati, ghiandole, a volte venivano usati insetti.

Anche allora, le proprietà curative di assenzio e olio di ricino, semi di lino e aloe vera erano conosciute.

Le principali fonti di ricerca sono anticheLa medicina egizia è considerata papiro, iscrizioni su piramidi e sarcofagi, mummie di persone e animali. Fino ad oggi, diversi papiri di medicina sono stati preservati nel loro stato originale:

  • Il papiro di Brugsch è il più antico manoscritto della pediatria. Include una dottrina che parla della salute di bambini, donne e metodi di cura delle loro malattie.
  • Papiro di Ebers - parla di malattiediversi organi, ma contiene molti esempi di uso di preghiere e trame (più di 900 ricette da malattie dell'apparato digerente, sistemi respiratori e vascolari, malattie degli occhi e delle orecchie). Questo lavoro scientifico è stato a lungo considerato l'enciclopedia medica degli antichi guaritori.
  • Papiro di Kahunsky - include un trattato di ginecologia e medicina veterinaria, mentre, a differenza di altri rotoli, praticamente non contiene connotazioni religiose.
  • Smith Papyrus - il suo autore è considerato Imgotepa. Descrive 48 casi clinici di traumatologia. Le informazioni sono diverse - dai sintomi e metodi di ricerca alle raccomandazioni di trattamento.

Nella medicina antica, l'Egitto usava il primobisturi e pinzette, specchi uterini e cateteri. Questo indica un alto livello e la professionalità dei chirurghi, anche se erano inferiori nelle capacità dei medici indiani.

Medicina di base dell'India

La medicina indiana dei tempi antichi contavaDue fonti autorevoli: il codice delle leggi Manu e la scienza Ayurveda, che ha origine dai Veda - i più antichi testi sacri in sanscrito. La rivisitazione su carta più accurata e completa è stata scritta dal dottore indiano Sushruta. Descrive le cause delle malattie (lo squilibrio dei tre dosha e dei guna che compongono il corpo umano), le raccomandazioni terapeutiche per più di 150 disturbi di diversa natura, oltre a circa 780 erbe e piante medicinali e vengono presentate le informazioni sul loro uso.

medicina dell'antico est
Particolare attenzione nella diagnosi pagatastruttura umana: altezza e peso, età e carattere, luogo di residenza, ambito di attività. I dottori indiani consideravano loro dovere non curare la malattia, ma sradicare le cause della sua insorgenza, che le pone ai vertici dell'Olimpo medico. Allo stesso tempo, la conoscenza chirurgica era tutt'altro che perfetta, nonostante le operazioni riuscite per rimuovere calcoli biliari, taglio cesareo e rinoplastica (che era richiesta a causa di una delle pene - taglio del naso e delle orecchie). Circa 200 strumenti chirurgici sono stati ereditati da specialisti moderni di guaritori dall'India.

La medicina tradizionale indiana ha condiviso tutti i mezzi per i loro effetti sul corpo:

- emetici e lassativi;

- eccitante e calmante;

- sfruttatori;

- stimolazione della digestione;

- narcotico (usato come anestetico in chirurgia).

La conoscenza anatomica dei guaritori non era abbastanzasviluppato, ma allo stesso tempo i medici divisero il corpo umano in 500 muscoli, 24 nervi, 300 ossa e 40 vasi principali, che a loro volta furono divisi in 700 rami, 107 articolazioni articolari e più di 900 legamenti. È stata prestata molta attenzione anche allo stato mentale dei pazienti - l'Ayurveda riteneva che la maggior parte delle malattie derivasse dal malfunzionamento del sistema nervoso. Una conoscenza così ampia - come per l'antica medicina indiana - ha reso i guaritori di questo paese molto popolari al di fuori dei suoi confini.

Lo sviluppo della medicina nell'antica Cina

La medicina dell'antico oriente ha avuto origine nel quartosecolo aC, uno dei primi trattati sulle malattie è considerato "Huangdi Nei-jing", e Huangdi è il nome del fondatore della direzione cinese in medicina. I cinesi, come gli indiani, credevano che l'uomo fosse costituito da cinque elementi primari, il cui squilibrio porta a varie malattie, e questo è stato descritto in modo molto dettagliato in Nei Ching, che Wang Bin ha riscritto nell'VIII secolo.

che trattati in tempi antichi

Zhang Zhong Jing - Dottore cinese, autore del trattato Shan Han za bin lun, parlando del trattamento di febbri di vario tipo e di Hua To - un chirurgo che ha iniziato a usare punti nella chirurgia addominale e in anestesia con oppio, aconito e canapa.

Per il trattamento di varie malattie, i medici giàusavano canfora, aglio, zenzero e citronella, da rocce minerali specialmente zolfo e mercurio, magnesia e antimonio. Ma in primo luogo, naturalmente, era il ginseng: questa radice era idolatrata e furono fatti molti preparativi diversi sulla sua base.

L'orgoglio speciale dei medici cinesi era il polsodiagnosi: la prevalenza del polso rapido indicava che il sistema nervoso era troppo attivo, e debole e intermittente, al contrario, indicava la sua inadeguata attività. I medici cinesi hanno distinto più di 20 tipi di polso. Giunsero alla conclusione che ogni organo e ogni processo nel corpo ha la sua espressione nel polso, e cambiando quest'ultimo in diversi punti, è possibile non solo determinare la malattia umana, ma anche prevedere il suo esito. Wang-Shu-He, che ha scritto The Treatise on the Pulse, ha descritto tutto questo in grande dettaglio.

Anche la Cina è il luogo di nascita del cauterio eagopuntura. I testi storici parlano dei guaritori Bian-tsio e Fu Wen, gli autori dei trattati su questi metodi. Nei loro scritti descrivono diverse centinaia di punti biologicamente attivi sul corpo umano, influenzando il quale qualsiasi malattia può essere completamente curata.

L'unico anello debole nella medicina antica della Cina- Questo è un intervento chirurgico. Nell'Impero Celeste, i metodi di trattamento delle fratture non erano praticamente usati (l'area interessata era semplicemente posta tra due piastre di legno) e la pratica del sanguinamento e dell'amputazione degli arti non era praticata.

Padre della medicina

Questo è considerato come Ippocrate (greco Ippocratis), un antico medico greco della 17a generazione, che visse nel 460 aC e gettò le basi per lo sviluppo della medicina nell'antica Roma. La famosa promessa dei medici prima di entrare in carica - "il giuramento di Ippocrate" - è la sua idea. Il padre del grande medico era Eraclide, anche un eminente scienziato, e la madre di Fenaret era un'ostetrica. I genitori facevano di tutto perché all'età di vent'anni il loro figlio avesse la fama di un buon dottore e ricevesse anche l'ordinazione sacerdotale, senza la quale non si poteva parlare di buone pratiche mediche.

scuole di medicina

Ippocrate in cerca di vari metodi di cura di successo si recò in molti paesi dell'Est e, dopo essere tornato a casa, fondò la prima scuola di medicina, mettendo la scienza a capotavola, non la religione.

La proprietà creativa di questo genio è cosìè enorme che l'editore regolare delle sue opere, Charterius, abbia speso quaranta (!) anni per la sua stampa. Più di un centinaio dei suoi scritti sono raccolti in una singola collezione "Hippocrats", e i suoi "Aforismi" sono ancora molto richiesti.

I dottori più famosi del vecchio mondo

Molti dei più grandi dottori di medicina antica hanno portato qualcosa di proprio a questa scienza, dando ai loro antenati idee di pensiero, osservazione e ricerca.

1. Dioscoride, un medico greco antico del 50 ° secolo d.C. O., autore del trattato "Sostanze medicinali", che è stato il principale libro di testo sulla farmacologia fino al 16 ° secolo.

2. Claudius Galen - antico naturalista romano, autore di numerose opere sulle piante medicinali, metodi del loro uso e produzione di farmaci da loro. Tutte le infusioni di acqua e alcol, i decotti e vari estratti di piante portano ancora il nome "galenico". È stato lui a cominciare a condurre test sugli animali.

3. Harun al-Rashid - sovrano arabo, il primo a costruire un ospedale di stato a Baghdad.

4. Paracelso (1493-1541) è un medico svizzero, considerato il fondatore della moderna medicina chimica. Critico di Galeno e di tutta la medicina antica in generale, considerandola inefficace.

5. Li Shizhen è uno specialista nel campo della medicina nell'Antico Oriente, un medico cinese del 16 ° secolo, l'autore di Fundamentals of Pharmacology. Il lavoro, composto da 52 volumi, descrive circa 2000 farmaci, principalmente di origine vegetale. L'autore si oppose insistentemente all'uso di pillole a base di mercurio.

6. Abu Bakr Muhammad ar-Razi (865-925) è uno scienziato persiano, naturalista, ed è considerato un pioniere della psichiatria e della psicologia. Il famoso Al-Xavi, un libro completo sulla medicina, rivela al mondo le basi dell'oftalmologia, della ginecologia e dell'ostetricia. Razi ha dimostrato che la temperatura è la risposta del corpo a una malattia.

7. Avicenna (Ibn Sina) - il genio del suo tempo. Originario dell'Uzbekistan, l'autore della "Canon of Medicine" è un'enciclopedia, secondo la quale per diverse centinaia di anni altri medici hanno studiato medicina. Credeva che qualsiasi malattia potesse essere curata con una corretta alimentazione e uno stile di vita moderato.

 medicina antica

8. Asklepiad Vifinsky è un medico greco che visse nel I secolo aC. Il fondatore della fisioterapia (educazione fisica, massaggio) e nutrizione, ha esortato i contemporanei e i discendenti a mantenere un equilibrio tra la salute del corpo e dello spirito. Ha fatto i primi passi nella medicina molecolare, per quel momento era qualcosa di fantastico.

9. Sun Shimyao è un medico cinese della Dinastia Tien, che ha scritto un lavoro di 30 volumi. "Il re delle droghe" era il nome di questo genio che contribuì in modo significativo allo sviluppo di un'azienda medica. Indicato l'importanza della nutrizione e la giusta combinazione di alimenti. L'invenzione della polvere da sparo è anche il suo merito.

Come e cosa è stato trattato nell'antichità

La medicina del mondo antico, nonostante tutto il genio dei famosi guaritori, era piuttosto terrificante. Tuttavia, giudica te stesso. Ecco alcuni fatti interessanti sui metodi di trattamento:

1. Il metodo di spaventare e prevenire la malattia era praticato attivamente nell'antica Babilonia: così che la malattia lasciasse una persona, si nutriva e annaffiava di rari rifiuti, gli sputava addosso e gli dava manette. Tale "trattamento" ha spesso portato a nuove malattie (che non è sorprendente).

2. In Egitto, sotto il re Hammurabi, la medicina era un affare piuttosto pericoloso, dal momento che una delle leggi del re prometteva la morte al guaritore se il suo paziente moriva sul tavolo operatorio. Pertanto, incantesimi e preghiere che sono stati descritti su 40 tavolette di argilla sono stati utilizzati più spesso.

3. I sacerdoti egizi lasciarono il paziente a dormire nel tempio, in un sogno una divinità gli apparve e annunziò il metodo di cura, così come il peccato per il quale fu punito con una malattia.

4. Non meno impressionante è stato l'intervento dell'antica Grecia. Qui organizzarono intere esibizioni da operazioni in cui il medico del trucco dipingeva il dio della medicina Asclepio. A volte nel corso dell'azione, i pazienti morivano - piuttosto da lunghe tirate dal suono altisonante, che dall'abilità inadeguata dell'aspirante dottore.

5. La diffusa malattia "lieve" è stata trattata con dope, sbiancato e assenzio.

6. In Egitto e Mesopotamia, spesso venivano praticati dei fori nel cranio (a volte anche alcuni) per salvare il paziente dall'emicrania causata dallo spirito malvagio.

7. La tubercolosi è stata trattata con farmaci fatti da volpi leggere e carne di serpente imbevuta di oppio.

8. Teriak (una bevanda di 70 ingredienti) e una pietra filosofale erano considerati una panacea per tutte le malattie.

medici di medicina antica

Medioevo: il declino della medicina

La ricchezza più significativa della medicina nel MedioevoFu introdotta l'introduzione di una licenza obbligatoria per la guarigione: questa legge fu adottata per la prima volta dal re di Sicilia, Ruggero II, e in seguito catturò l'Inghilterra, formando la Gilda dei Chirurghi e Parrucchieri (che spesso si ammalava) e la Francia con il Collegio di Como nel XV secolo. Ha iniziato a emergere chiaramente e a formare insegnamenti sulle malattie infettive e sui metodi di salute. Guy de Sholjak, un chirurgo del villaggio del XIV secolo, promosse attivamente l'evitamento dei "ciarlatani" per trattare le persone, propose nuovi metodi per affrontare le fratture (allungando con l'aiuto di un carico, applicando una benda a frusta, suturando i bordi delle ferite aperte).

Nel Medioevo, la fame costante era comune;fallimenti colturali, che costringevano le persone a mangiare cibo avariato, mentre il "culto del corpo pulito" era fuori di favore. Questi due fattori hanno contribuito allo sviluppo di malattie infettive: febbre, peste e vaiolo, tubercolosi e lebbra. L'incrollabile credenza nelle proprietà curative delle "reliquie sacre" e della stregoneria (mentre la conoscenza dei medici contemporanei era completamente negata) provocò uno sviluppo ancora maggiore delle malattie che cercarono di trattare con processioni e sermoni religiosi. La mortalità era più volte il tasso di natalità e l'aspettativa di vita raramente superava i trent'anni.

L'influenza della religione sulla medicina

In Cina e in India, la fede negli dei non ha interferitosviluppo del caso medico: il progresso era basato sulle osservazioni naturali di una persona, l'effetto delle piante sulla sua condizione, i metodi di esperimenti analitici attivi erano popolari. Nei paesi europei, al contrario, la superstizione, la paura dell'ira di Dio, hanno abbattuto tutti i tentativi di scienziati e medici per salvare la gente dall'ignoranza.

Persecuzioni della Chiesa, maledizioni e campagne controLe eresie avevano una scala gigantesca: ogni scienziato che cercava di parlare a favore della ragione e contro la volontà divina riguardo alla guarigione era soggetto a torture crudeli e vari tipi di esecuzione (diffuso auto-da-fe) per intimidire la gente comune. Lo studio dell'anatomia umana era considerato un peccato mortale per il quale era prevista la penalità.

Anche un enorme svantaggio era il metodo scolasticotrattamento e insegnamento nelle scuole mediche rare: tutte le tesi dovevano essere accettate incondizionatamente sulla fede, a volte senza un solido fondamento, e la costante negazione dell'esperienza acquisita e l'incapacità di applicare la logica in pratica riducevano a "no" molte conquiste dei geni moderni.

Dove studiavano i dottori nei tempi antichi?

Solo le prime scuole di medicina in Cina sono apparsenel VI secolo dC, prima di allora, l'arte della guarigione veniva trasmessa solo da insegnante a studente per via orale. La scuola statale fu aperta per la prima volta nel 1027, il suo insegnante principale fu Wang Wei-i.

medicina della Cina antica

In India, il metodo di trasmissione orale da insegnante al'alunno rimase fino al 18 ° secolo, mentre i criteri di selezione erano estremamente rigidi: il medico doveva essere un esempio di uno stile di vita sano e di un alto livello di intelligenza, di conoscere perfettamente la biologia e la chimica, di essere idealmente orientato nelle piante medicinali e nei metodi di preparazione dei farmaci, per essere un esempio da seguire. . La pulizia e la pulizia sono state le prime.

Nell'antico Egitto, i sacerdoti insegnavanotempli, mentre spesso veniva usata la punizione corporale per gli studenti negligenti. Parallelamente alla medicina, venivano insegnati calligrafia e retorica, e ogni praticante apparteneva a una casta e tempio speciale, che riceveva in futuro per il trattamento del paziente.

La medicina dell'educazione di massa si sviluppò su larga scala nell'antica Grecia e fu divisa in due rami:

1. Croton School of Medicine. La sua idea principale era la seguente tesi: la salute è un equilibrio di opposti, e la malattia dovrebbe essere trattata in modo opposto in sostanza (amaro-dolce, freddo-caldo). Uno degli studenti di questa scuola era Akmeon, che ha aperto il canale uditivo e i nervi ottici al mondo.

2. Scuola di knidi. La sua conoscenza di base era simile agli insegnamenti dell'Ayurveda: il corpo fisico è costituito da diversi elementi, il cui squilibrio porta alla malattia. Questa scuola continuò a migliorare le pratiche dei guaritori egiziani, così fu formato lo studio dei sintomi della malattia e della diagnosi. Evrifon, uno studente di questa scuola, era un contemporaneo di Ippocrate.

Il giuramento del dottore

Per la prima volta il giuramento fu scritto su carta nel III secolo aC da Ippocrate, e prima di allora era stato trasmesso oralmente per un periodo piuttosto lungo di generazione in generazione. Si ritiene che Asclepio abbia parlato per primo.

Il moderno giuramento di Ippocrate è lontanodell'originale: le sue parole sono cambiate molte volte a seconda del tempo e della nazionalità, l'ultima volta che è stata fortemente distorta nel 1848, quando a Ginevra è stato annunciato un nuovo discorso. Quasi metà del testo è stato tagliato:

- Una promessa di non eseguire mai aborti e procedure di castrazione;

- in nessun caso l'eutanasia;

- una promessa di non avere mai una relazione intima con il paziente;

- non sottovalutare in nessun caso la loro dignità astenendosi da azioni illegali;

- parte del loro reddito per la vita da dare all'insegnante o alla scuola che ha addestrato il medico nel settore medico.

Da questi punti è chiaro come la medicina moderna abbia abbassato la barra morale ed etica del dottore come una persona altamente spirituale, lasciando solo le funzioni di base - dando assistenza alla sofferenza.